Informarsi prima di informare

informationScrivere un articolo, qualsiasi argomento esso tratti, significa condividere delle nozioni con il pubblico. Spesso, per avvalorare le proprie tesi o semplicemente per riportare dei fatti, non si può fare a meno di servirsi di dati raccolti da terze persone. Nel qual caso, accertasi della veridicità delle notizie è d’obbligo.

La scelta delle fonti è una delle parti più importanti nella stesura di un articolo di giornale. Cosa fare prima di prendere un’informazione per vera? Ecco alcuni consigli:

Confrontare più informazioni

Non fermarsi alla prima fonte trovata, ma cercarne molteplici è sicuramente la prima cosa da fare. Se la stessa informazione viene riportata in più documenti è plausibile pensare che sia veritiera. Ma anche in questo caso, è consigliabile fare ricerche più approfondite.

Consultare la documentazione ufficiale

Quando possibile, è consigliabile risalire direttamente ai documenti ufficiali. Per esempio, se si sta scrivendo un articolo sulla Costituzione italiana, leggere gli articoli in questione e riportarli esplicitamente nell’articolo può essere una buona idea.

Data della fonte

Quando si cercano delle informazioni su un determinato argomento è bene ricercare e annotarsi la data della voce che abbiamo trovato. Se, per esempio, si stesse scrivendo un articolo sulla natalità di un paese, è importante risalire alla data delle statistiche trovate poiché, benché l’informazione sia esatta, potrebbe essere ormai datata e portare ad un’informazione incompleta.

Cercare in un’altra lingua

Nel mondo globalizzato, servirsi di una lingua diversa dalla propria è una grande risorsa. L’inglese è senza dubbio la lingua più usata, ma spesso informazioni più dettagliate si trovano anche in altri idiomi. Mettiamo caso di star scrivendo un articolo introduttivo alla mostra di Claude Monet, probabilmente troveremo più nozioni sulla sua vita cercando in francese. Ovviamente non tutti sono in grado di parlare più lingue, ma chiedere un piccolo aiuto a persone che sono in grado di farlo può essere un ottimo punto di partenza.

Infine, dopo aver valutato caso per caso quali fonte utilizzare e quali scartare, è buona abitudine citare quelle di cui ci si è serviti.